Cinema

22 ott 2018 > 24 ott 2018
Tutto il giorno
Multisala Corso Treviso

Vienna, 1918, nel cuore della Mitteleuropa, dove un?epoca dorata è ormai al tramonto. Klimt e Schiele. Eros e Psiche si apre infatti nella notte del 31 ottobre quando, nel letto della sua casa, muore Egon Schiele, una delle 20 milioni di vittime dell?influenza spagnola. Schiele si spegne guardando in faccia il male invisibile, come solo lui sa fare: dipingendolo. Ha 28 anni e solo pochi mesi prima il salone principale del palazzo della Secessione si è aperto alle sue opere, 19 oli e 29 disegni, con la celebrazione di una pittura che rappresenta le inquietudini e i desideri dell?uomo. Qualche mese prima è morto anche il suo maestro e amico Gustav Klimt, che dall?inizio del secolo aveva rivoluzionato il sentimento dell?arte, fondando un nuovo gruppo: la Secessione. Oggi i capolavori di questi due artisti attirano visitatori da tutto il mondo, a Vienna come alla Neue Galerie di New York, ma sono anche immagini pop che accompagnano la nostra vita quotidiana su poster, cartoline e calendari. Ora, cent?anni dopo, le opere di questi artisti visionari ? tra Jugendstil e espressionismo ? tornano protagoniste assolute nella capitale austriaca, insieme a quelle del designer e pittore Koloman Moser e dell?architetto Otto Wagner, morti in quello stesso 1918 sempre a Vienna. Prendendo spunto da alcune delle tante mostre che stanno per aprirsi in occasione del centenario, il film evento ci guida tra le sale dell?Albertina, del Belvedere, del Kunsthistorisches, del Leopold, del Freud e del Wien Museum, ripercorrendo questa straordinaria stagione: un momento magico per arte, letteratura e musica, in cui circolano nuove idee, si scoprono con Freud i moti della psiche e le donne cominciano a rivendicare la loro indipendenza. Un?età che svela gli abissi dell?io in cui ci specchiamo ancora oggi

Ingresso: Interi euro 10,00 ridotti euro 8,00 Abbonamento speciale rassegna euro 72,00 per 10 ingressi

Organizzato da: Multisala Corso Treviso
29 ott 2018 > 30 ott 2018
Tutto il giorno
Multisala Corso Treviso

A 25 anni dalla morte, arriva nelle sale solo il 29 e il 30 ottobre un film evento sorprendente e commovente dedicato al più grande ballerino di tutti i tempi: Rudolf Nureyev (Irkutsk, 1938 ? Parigi, 1993). In Nureyev i registi candidati al BAFTA, Jacqui e David Morris, ripercorrono la vita straordinaria dell?uomo che ha trasformato il mondo della danza diventando un?icona della cultura pop del tempo.

Il film evento racconta la vita dell?artista: dalle umili origini alla relazione con l?amata compagna di ballo, Margot Fonteyn, la più famosa Prima Ballerina del Royal Ballet, dal suo rapporto con i Kennedy alle celebri feste con Liza Minnelli allo Studio 54 di New York. Sino ad arrivare, naturalmente, alla rocambolesca fuga in Occidente, evento che ha scioccato il mondo intero trovando spazio ed eco sui media di tutto il mondo. In un?epoca in cui la guerra fredda tra Russia e Occidente imperversava, Nureyev si è così trasformato in un fenomeno culturale globale.

Ingresso: Ingresso a pagamento

Organizzato da: Multisala Corso Treviso