Oggi a Treviso
24 gen 2019


Percorso espositivo originale che esplora una delle parti più curiose ed interessanti della produzione del fotografo franco-americano Eliott Erwitt dedicata al miglior amico dell'uomo.

Ingresso: Ingresso con biglietto. Per Info: www.casadeicarraresi.it

26 set 2018 > 3 feb 2019
Tutto il giorno
Casa dei Carraresi

50 opere, 50 storie, 50 emozioni per rivivere il fascino del '500. Ospitata da Fondazione Cassamarca, organizzata da ARTIKA e curata da Ettore Merkel, l'esposizione attinge da una delle maggiori collezioni private del Veneto proponendo un affascinante percorso che dal Rinascimento giunge al Manierismo fino a lambire i confini del Barocco.

Ingresso: Ingresso con biglietto. Per Info: www.artikaeventi.com/datizianoavandyck

Organizzato da: Artika
29 set 2018 > 17 mar 2019
10:00 - 18:00
Museo Nazionale Collezione Salce

Vernice per la stampa: giovedì 27 settembre, ore 12.00
Inaugurazione aperta a tutti: venerdì 28 settembre, ore 17

Dal 29 settembre 2018 al 17 marzo 2019, Verso il boom! 1950-1962, conclude il ciclo delle Illustri persuasioni, il progetto espositivo cui è stata affidata, a cura di Marta Mazza, l'apertura al pubblico del Museo Nazionale Collezione Salce, in Treviso. In occasione della nuova mostra l'orario del museo è stato modificato, ampliando l'apertura a cinque giorni alla settimana, dal mercoledì alla domenica, con orario 10-18.

"La mostra ci introduce - anticipa il direttore del Polo Museale del Veneto, Daniele Ferrara - ai meandri più sorprendenti e meno conosciuti della Collezione Salce proponendone le creazioni più recenti: quelle che, dal secondo dopoguerra fino al 1962 - anno estremo tanto dell'attività collezionistica quanto della vita di Nando Salce - raccontano lo straordinario momento storico della ricostruzione e della ripresa produttiva e preludono al vero boom economico e demografico che si configurò negli anni successivi."

"Passata la guerra, un incontenibile entusiasmo progettuale si diffonde capillarmente nel Paese" - scrive la curatrice Marta Mazza, che del Museo Nazionale Salce è il direttore - "E la pubblicità riflette e anticipa, sottolinea, enfatizza questo sentimento, vivendo un momento di straordinaria effervescenza".

"Autori già maturi e specializzati da tempo nella grafica illustrata, reiterano con caparbietà i fasti del cartellonismo delle origini - è il caso di Dudovich, di Boccasile, di Edel - o ne rinnovano radicalmente i modi - Carboni, Nizzoli - beneficiando di spunti progettuali desunti da una consapevolezza professionale decisamente più complessa, esercitata nell'ambito di strategie comunicative che inseriscono il manifesto - nemmeno più così indispensabile - in promozioni pubblicitarie ad ampio spettro che il prodotto lo imballano, lo etichettano, lo animano.
Giovani geni venuti dal nord - lo svizzero Huber, l'olandese Noorda, il tedesco Engelmann - intercettano a Milano i fermenti generativi del migliore design e della più emancipata cultura d'impresa, disegnando immagini così perfettamente attuali da essere oggi, a settant'anni di distanza, vive e storiche al contempo. Ma infine, nel generale innamoramento per l'America - da cui arrivano bevande, detersivi e agenzie pubblicitarie, minime avanguardie tangibili di quello che resta un sogno ancora lontano - spicca il caso tutto italiano di Armando Testa: ispirato dai precorrimenti di Federico Seneca e alimentato da una grande cultura pittorica, si rivelerà a lungo capace di ineguagliati traguardi di sintesi e di efficacia comunicativa."

Alla mostra storica, il Museo Salce eccezionalmente affianca, nelle sue sale, una ulteriore esposizione collegata a Treviso Comic Book Festival 2018. Si tratta della monografica di Riccardo Guasco intitolata Punt e a capo, Manifesti Sostenibili 100% Bio, curata da Nicola Ferrarese.
Guasco è tra gli artisti contemporanei che meglio interpretano "il manifesto illustrato" e per questo suo confronto con i grandi del cartellonismo e della comunicazione degli Anni del boom ha scelto di proporre 8 suoi manifesti inediti, realizzati per l'occasione, sul tema della sostenibilità ambientale.

Ingresso: Biglietto intero: 8 Euro
Biglietto ridotto: 4 Euro

Organizzato da: Museo Nazionale Collezione Salce
27 ott 2018 > 10 feb 2019
Tutto il giorno
Museo Santa Caterina

RE.USE Scarti, oggetti, ecologia nell'arte contemporanea è una mostra composta da 87 opere di 58 artisti, tra cui molti di fama internazionale come Marcel Duchamp, Man Ray, Piero Manzoni, Michelangelo Pistoletto, Alberto Burri, Christo, Mimmo Rotella, Tony Cragg e Damien Hirst.
L?esposizione è in coorganizzazione con il Comune di Treviso - Musei Civici e si propone di documentare in un arco cronologico che va dai primi decenni del Novecento fino ai giorni nostri, il rapporto continuo che l?arte ha avuto con gli oggetti d?uso comune e con gli scarti, arrivando ad una vera consapevolezza ambientale.
La mostra si sviluppa in tre spazi espositivi coinvolgendo diverse zone della città ed è il risultato della partecipazione di numerose realtà del territorio. Il progetto RE.USE comprende inoltre un programma di attività collaterali legate al tema.

Sedi espositive

Museo di Santa Caterina
Sezione principale della mostra dedicata alle opere storiche dai primi del Novecento fino alla fine degli Anni novanta.

Casa Robegan
Opere di autori contemporanei dalla fine degli Anni novanta ad oggi.

Cà dei Ricchi
Opere di artisti contemporanei ed emergenti che offrono un possibile sguardo sulle tendenze future.

Tutte le info: http://www.trevisoricercaarte.org/re-use/

Ingresso: Ingresso Libero a Casa Robegan e Ca' dei Ricchi
Ingresso con biglietto al Museo Santa Caterina
Intero Euro 6,00
Ridotto Euro 4,00

Organizzato da: TRA - TrevisoRicercaArte

Cent'anni fa, il 17 giugno 1918, Aldo Voltolin moriva a Milano. Non aveva ancora compiuto 26 anni.
A cento anni dalla morte e dall’unica mostra finora dedicatagli, nel 1919, i Musei Civici colmano un vuoto lungo un secolo e rendono omaggio all’artista trevigiano, con una monografica che ripercorre il suo cammino artistico con una notevole ricchezza di testimonianze.
In mostra quattordici oli di proprietà dei Musei (di cui quattro esposti nella galleria permanente del Bailo) e sette acquerelli provenienti della Biblioteca Comunale, ma anche numerose opere di privati, nonché di Fondazione Cassamarca e di Unicredit: l’insieme viene a costituire almeno un terzo – qualitativamente assai significativo – dell’intera produzione dell’artista, la cui intensa ma troppo breve carriera spazia dalle prime prove sperimentali esposte a Ca’ Pesaro nel 1911 alle successive esperienze di impronta divisionista, secessionista e postimpressionista.

Ingresso: Ingresso con biglietto del Museo. Solo mostra € 3,00

Organizzato da: Comune di Treviso - Musei civici
1 gen 2019 > 31 dic 2019
08:00 - 13:30
Piazza Giustinian Recanati

Piazza Giustinian Recanati - nuovo Mercato Coperto Campagna Amica Riviera Santa Margherita a Cura di Coldiretti Treviso.
il mercato Campagna Amica si svolge il martedì,giovedì e sabato dalle 8 alle 13.30

Ingresso: Ingresso gratuito

Organizzato da: COLDIRETTI TREVISO
19 gen 2019 > 2 feb 2019
Tutto il giorno

Treviso, 14 gennaio 2019
Luce, arte, musica e spettacolo. Dal 19 gennaio al 2 febbraio 2019, un'installazione Visual Piano ideata dall'artista tedesco Kurt Laurenz Theinert accenderà Piazza dei Signori, nel cuore di Treviso, proiettando forme e geometrie luminose sui palazzi storici che la circondano.
Visual Piano sarà inaugurato sabato 19 gennaio alle 18 alla presenza delle autorità, della cittadinanza e dello stesso autore Kurt Laurenz Theinert che farà dialogare in tempo reale le proiezioni luminose a tempo tra musica classica, pop e sound elettronico, in uno spettacolare incontro tra le arti per una performance tutta da scoprire. L'opera sarà inoltre godibile ogni giorno, dal lunedì al giovedì e alla domenica dalle 19 alle 23, venerdì e sabato dalle 19 alle 23.30
Il Visual Piano è uno strumento che consente di creare immagini in movimento in uno spazio. Evento unico al mondo, è stato ideato e sviluppato dal fotografo e light-artist tedesco Kurt Laurenz Theinert in collaborazione con i progettisti di software Roland Blach e Philip Rahlenbeck. Utilizzando una tastiera MIDI, è possibile infatti produrre diversi motivi grafici da proiettare su schermi o superfici. Questi disegni luminosi dinamici non sono generati da clip preregistrate, ma ogni momento della performance viene riprodotto e modulato dal vivo e in tempo reale tramite tastiera e pedali.
Lo spettacolo sarà impreziosito da una colonna sonora che mescola le note di "Vivaldiana", raffinato omaggio alla musica del Prete Rosso del compositore Gian Francesco Mailipiero " tra i più importanti autori italiani del Novecento, con musica elettronica contemporanea. Un dialogo fra tradizione e innovazione, storia e tecnologia, che ben esprime il significato dell'installazione: esaltare la bellezza del centro storico di Treviso con gli occhi del presente.
La realizzazione di questo progetto non è che il primo passo di un percorso che, nell'autunno del 2019, porterà ad un maxi-evento di light-Art in tutta la Città di Treviso.
L'installazione sarà anche occasione, attraverso una proiezione ripetuta ciclicamente, per esprimere la vicinanza degli abitanti di Treviso alla popolazione bellunese, colpita dall'eccezionale ondata di maltempo dello scorso ottobre.
«Con questa proposta si vuole proseguire sulla strada dei grandi eventi in Città», afferma il sindaco Mario Conte. «Fra l'altro, lo spettacolo di Kurt Laurenz Theinert unisce musica e arte in un unico grande evento in grado di stupire visitatori e turisti. Treviso si apre ancora una volta a progetti e proposte di livello internazionale».
«L'ambizione è quella di poter investire in futuro in questo tipo di evento al fine di poter ottenere una delle più grandi esposizioni mondiali di light-art», prosegue il vicesindaco Andrea De Checchi. «Particolarmente significativo è l'aspetto di una città che si presta con le sue piazze e le sue vie ad essere una galleria a cielo aperto valorizzando le proprie caratteristiche artistiche unitamente alle creazioni di questi importanti artisti. Non nascondo che questo tipo di evento, oltre alla sua implicita valenza, potrà portare significativi riscontri anche per il tessuto economico».

GLI ARTISTI

KURT LAURENZ THEINERT
Kurt Laurenz Theinert è un fotografo e interprete live di installazioni luminose. Le sue esibizioni al Visual Piano si sono tenute in tutto il mondo, in città come San Paulo, Londra, Sydney, Berlino, New York e Singapore. La sua estetica si sviluppa in senso astratto, privilegia la sintesi e la sottrazione.


DANIELA SAVOLDI
Musica classica, jazz, pop. Impossibile definire con una sola etichetta la musica di Daniela Savoldi, capace di stregare con il suo violoncello e gli speciali effetti della loop station.
Un?artista unica, che ha collaborato e inciso con i Muse, Le Luci Della Centrale Elettrica, Paola Turci, Lorenzo Monguzzi, Calibro 35, Dente, Nada Malanima, Gianni Maroccolo, Alessandro Mannarino.


ORGANIZZAZIONE
L'evento è promosso dal Comune di Treviso, con il supporto del GRUPPO CARRARO, organizzato da Up! Strategy to action e Cieli Vibranti, con la Direzione Artistica di Robbert Ten Caten di Lumen in Art.

Ingresso: Libero

Organizzato da: Comune di Treviso - Attivita' Produttive

I mercanti nelle vie del Medioevo.

Incontri culturali 2018-2019 alla Dante
24 gen 2019
17:00 - 18:30
Liceo Duca degli Abruzzi

relatore p.i. Ferdy Hermes Barbon

Ingresso: Libero

Organizzato da: Societa' Dante Alighieri - Comitato di Treviso